Candy girl

The undressing in front of a webcam and selling of one’s naked pictures for mobile phone top-ups or inexpensive gifts.

Summary of Socio-Legal aspects

Deviant behaviour for the Candy Girl.

Criminal behaviour for the individual who interacts with the child Candy Girl: art. 600 bis c.p. (exploitation of child prostitution), art. 600 ter c.p. (child pornography), art. 600 quater c.p. (possession of pornographic material), art. 600 quater 1 c.p. (virtual pornography), art. 609 undicies c.p. (child grooming).

See also: SEXTING

Additional Information

Sometimes the Candy Girls phenomenon is anticipated by the Dancing Girl: girls who record themselves dancing, largely undressed, in public or private places and who then share the video online in order to achieve a high number of views.

Additional Information

The aforementioned conduct might cause a breach of Italian Statutory Law. Specifically, the requirements of the following criminal cases might be satisfied:

Concerning the minor (the  Candy girl):

The deviant behaviour enacted by the “Candy girl” child may be subject to prosecution by the Juvenile Prosecutor, with the authorisation of the Juvenile Court, accordingly to artt. 25 “Statute Law applicable to children of irregular conduct or character” – R.D.L. n. 1404 del 1934 (Article amended by Law n. 888 del 1956) and 25 bis “Children who are victim or perpetrators of sexual crimes” – R.D.L. n. 1404 del 1934 (Article amended by art. 2, L. 3 agosto 1998, n. 269) and/or of a civil litigation ex artt. 330 c.c. “Extinction of parental responsibility” and 333 c.c. “Harmful parental behaviour”.

Concerning the under-14 child interacting with the minor (the Candy girl):

The deviant behaviour enacted by the under-14 child interacting with the Candy girl, accordingly to the absolute impossibility of inflicting punishment ex art. 97 c.p., may be subject to prosecution by the Juvenile Prosecutor, with the authorisation of the Juvenile Court, accordingly to artt. 25 “Statute Law applicable to children of irregular conduct or character” – R.D.L. n. 1404 del 1934 (Article amended by Law n. 888 del 1956) and 25 bis “Children who are victim or perpetrators of sexual crimes” – R.D.L. n. 1404 del 1934 – (Article amended by art. 2, L. 3 agosto 1998, n. 269) and/or of a civil litigation ex artt. 330 c.c. “Extinction of parental responsibility”  and 333 c.c. “Harmful parental behaviour”.

Concerning the over-14 child or the adult interacting with the Candy girl:

The criminal behaviour enacted by the over-14 minor and/or by an adult interacting with the Candy Girl might cause a breach of Italian Statutory Law, specifically:

Art. 600 bis c.p. Child Prostitution: “E’ punito con la reclusione da sei a dodici anni and con la multa da euro 15.000 a euro 150.000 chiunque:1) recluta o induce alla prostituzione una persona di età inferiore agli anni diciotto; 2) favorisce, sfrutta, gestisce, organizza o controlla la prostituzione di una persona di età inferiore agli anni diciotto, ovvero altrimenti ne trae profitto. … Salvo che il fatto costituisca più grave reato [609 quater], chiunque compie atti sessuali con un minore di età compresa tra i quattordici and i diciotto anni, in cambio di un corrispettivo in denaro o altra utilità, anche solo promessi, è punito con la reclusione da uno a sei anni and con la multa da euro 1.500 a euro 6.000”.

Art. 600 ter c.p. Child Pornography: “E’ punito con la reclusione da sei a dodici anni and con la multa da euro 24.000 a euro 240.000 chiunque: 1) utilizzando minori di anni diciotto, realizza esibizioni o spettacoli pornografici ovvero produce materiale pornografico; 2) recluta o induce i minori di anni diciotto a  partecipare a esibizioni o spettacoli pornografici ovvero dai suddetti spettacoli trae  altrimenti profitto …”.

Art.600 quater c.p. Possession of Pornographic Material: Chiunque, al di fuori delle ipotesi previste dall’art. 600 ter, consapevolmente si procura o detiene materia pornografico realizzato utilizzato minori degli anni diciotto, è punito con la reclusione fino a tre anni and con la multa non inferiore a euro 1.549. …”.

Art. 600 quater 1 c.p. Virtual Pornography: “Le disposizioni di cui agli articoli 600 ter and 600 quater si applicano anche quando il materiale pornografico rappresenta immagini virtuali realizzate utilizzando immagini di minori degli anni diciotto o parti di esse, ma la pena è diminuita di un terzo …”.

Art. 609 undicies c.p. Child Grooming: “Chiunque, allo scopo di commettere i reati di cui agli articoli 600, 600 bis, 600 ter and 600 quater, anche se relativi al materiale pornografico di cui  all’art. 600 quater 1, 600 quinquies, 609 bis, 609 quater, 609 quinquies and 609 octies, adesca un minore di anni sedici, è punito, se il fatto non costituisce più grave reato, con la reclusione  da uno a tre anni. Per adescamento si intende qualsiasi atto volto a carpire la fiducia del minore attraverso artifici, lusinghe o minacce posti in essere anche mediante l’utilizzo della rete internet o di altre reti  o mezzi di comunicazione”.