Hentai

Origin: Abnormality, perversion

The name comes from the Japanese Hentai, which depict extreme scenes of sex, often bloody. Women, but sometimes teenagers as well, endure sexual abuse or rape. Adults and children can interact with the cartoon and partake with the sexual violence by clicking buttons.

Summary of Socio-Legal aspects
Seeing Hentai videoclips is a deviant conduct.

This conduct becomes criminal in the case of downloading pedopornographic material, even virtual one: art. 600 quater c.p. (possession of pornographic material), art. 600 quater 1 c.p. (virtual pornography).

There might be a criminal responsibility for website administrators, art. 600 ter c.p. (child pornography).

See also: HIKIKOMORI

Additional Information

Additional Information

The aforementioned conduct might cause a breach of Italian Statutory Law. Specifically, the requirements of the following criminal cases might be satisfied:

Art. 609 quater c.p. Sexual intercourse with children: “Soggiace alla pena stabilita dall’articolo 609 bis chiunque, al di fuori delle ipotesi previste in detto articolo, compie atti sessuali con persona che, al momento del fatto:
1) non ha compiuto gli anni quattordici;
2) non ha compiuto gli anni sedici, quando il colpevole sia l’ascendente, il genitore, anche adottivo, o il di lui convivente, il tutore, ovvero altra persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore è affidato o che abbia, con quest’ultimo, una relazione di convivenza.

Fuori dei casi previsti dall’articolo 609 bis, l’ascendente, il genitore, anche adottivo, o il di lui convivente, il tutore, ovvero altra persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore è affidato, o che abbia con quest’ultimo una relazione di convivenza, che, con l’abuso dei poteri connessi alla sua posizione, compie atti sessuali con persona minore che ha compiuto gli anni sedici, è punito con la reclusione da tre a sei anni. Non è punibile il minorenne che, al di fuori delle ipotesi previste nell’articolo 609-bis, compie atti sessuali con un minorenne che abbia compiuto gli anni tredici, se la differenza di età tra i soggetti non è superiore a tre anni. Nei casi di minore gravità la pena è diminuita in misura non eccedente i due terzi”.

Art. 600 ter c.p. Child Pornography: “E’ punito con la reclusione da sei a dodici anni and con la multa da euro 24.000 a euro 240.000 chiunque: 1) utilizzando minori di anni diciotto, realizza esibizioni o spettacoli pornografici ovvero produce materiale pornografico; 2) recluta o induce i minori di anni diciotto a  partecipare a esibizioni o spettacoli pornografici ovvero dai suddetti spettacoli trae  altrimenti profitto. …”.

Art. 609 quater 1 c.p. Virtual Pornography: “Le disposizioni di cui agli articoli 600 ter and 600 quater si applicano anche quando il materiale pornografico rappresenta immagini virtuali realizzate utilizzando immagini di minori degli anni diciotto o parti di esse, ma la pena è diminuita di un terzo.
Per immagini virtuali si intendono immagini realizzate con tecniche di elaborazione grafica non associate in tutto o in parte a situazioni reali, la cui qualità di rappresentazione fa apparire come vere situazioni non reali”.