Pharming

Origin: created by the words phishing and farming

Cybercrime type which identifies a phishing attempt aimed at many users at the same time [1].

Summary of Socio-Legal aspects
Criminal behaviour: art. 494 c.p. (false identity), art. 615 ter c.p. (unlawful access to a digital system), art. 617 sexies c.p. (Breach of the Privacy of Digital Correspondence), art. 640 c.p. (fraud), art. 640 ter c.p. (computer fraud).

Art. 167 D.lg. 196/2003 (unlawful handling of data).

It is necessary to specify that rarely children perpetrate this behaviour.

See also: PHISHING, WHALING

Additional Information

Additional Information

The aforementioned conduct might cause a breach of Italian Statutory Law. Specifically, the requirements of the following criminal cases might be satisfied:

Art. 494 c.p. False Identity: “Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all’altrui persona (2) , o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici, è punito, se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino a un anno”.

Art. 615 ter c.p. Unlawful Access to a digital system: Chiunque abusivamente si introduce in un sistema informatico o telematico protetto da misure di sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo è punito con la reclusione fino a tre anni.. ..”

Art. 617 sexies c.p. Breach of the Privacy of Digital Correspondence: “Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di arrecare ad altri un danno, forma falsamente ovvero altera o sopprime, in tutto o in parte, il contenuto, anche occasionalmente intercettato, di taluna delle comunicazioni relative ad un sistema informatico o telematico o intercorrenti tra più sistemi, è punito, qualora ne faccia uso o lasci che altri ne facciano uso, con la reclusione da uno a quattro anni. …”

Art. 640 c.p. Fraud:Chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni and con la multa da € 51 a € 1.032. …”.

Art. 640 ter c.p, paragraph I, Computer Fraud: “Chiunque alterando in qualsiasi modo il funzionamento di un sistema informatico o telematico o intervenendo senza diritto con qualsiasi modalità su dati, informazioni o programmi contenuti in un sistema informatico o telematico o ad esso pertinenti, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni and con la multa da € 51 a € 1.032. …”

Art. 167, DL 196 del 2003, Unlawful Data exploitation:Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque, al fine di trarne per sè o per altri profitto o di recare ad altri un danno, procede al trattamento di dati personali in violazione di quanto disposto dagli articoli 18, 19, 23, 123, 126 and 130, ovvero in applicazione dell’articolo 129, è punito, se dal fatto deriva nocumento, con la reclusione da sei a diciotto mesi o, se il fatto consiste nella comunicazione o diffusione, con la reclusione da sei a ventiquattro mesi”.


[1] www.kaspersky.com